fbpx
 
 
 

La Regione Emilia-Romagna ha reso noti nei giorni scorsi i dati turistici relativi al mese di settembre e Cesenatico viene premiata ancora con ottimi risultati: il numero dei pernottamenti è salito del + 9.7% rispetto al 2019 e cioè l’ultima estate prima dell’emergenza sanitaria.

 
 
 
 
 

Il bilancio.

I dati turistici dei primi nove mesi del 2022 premiano Cesenatico in maniera netta e limpida e il risultato è di quelli storici. Da gennaio a settembre, Cesenatico in riviera è seconda solo a Rimini per numero di pernottamenti.

Entrando nel merito i numeri parlano di 551.142 turisti totali – + 22,2% rispetto al 2021 e + 3,1% rispetto al 2019 – e di 3.349.707 pernottamenti, + 22 % rispetto al 2021 e + 1 % rispetto al 2019. Cesenatico dunque si conferma al primato indiscusso per la provincia di Forlì-Cesena e alle spalle solo di Rimini tra le località della riviera.

“Anche settembre ha confermato il successo dell’estate 2022 e siamo felici dei grandi numeri che Cesenatico ha ottenuto. Essere alle spalle alla sola Rimini per i pernottamenti significa che si sono raccolti i frutti della promozione turistica e del lavoro di tutti i privati che hanno resistito ai momenti più duri e hanno avuto la forza di rilanciarsi ulteriormente insieme ai tantissimi lavoratori stagionali”, spiega il sindaco Matteo Gozzoli.

“Settembre è stata la ciliegina sulla torta di una grande estate, poi è arrivato il successo de ‘Il Pesce fa festa’ e ora ci prepariamo al Natale con il nostro Presepe. Cesenatico ormai vive tutto l’anno e i numeri della regione premiano il grande lavoro di marketing e promozione targettizzato sulla scelta di nuovi mercati il nuovo portale di Visit Cesenatico e il lavoro sui social che ha dato risultati eccellenti insieme agli investimenti fatti nell’advertising. Adesso la sfida è non fermarsi e provare tutti insieme a confermare questi numeri anche nel 2023. Vogliamo migliorarci ancora”, conclude l’assessore Gaia Morara.

 

 
Anna Budini

Anna Budini

Anna Budini scopre il mondo del giornalismo nel 2004 nella redazione de La Voce di Romagna. Ha poi l'occasione di passare ai settimanali nazionali, inizia così a scrivere per Visto, ma nonostante la firma sul nazionale, scopre che la sua grande passione è la cronaca locale. Dal 2016 ha iniziato a scrivere per il Corriere della Sera di Bologna.

Inviando questo modulo acconsenti al trattamento dei dati secondo le vigenti norme di Privacy e diritto di autore. Per maggiori informazioni vai alla pagina Privacy e Cookie.

Leave a Reply