fbpx
 
 
 

Un ostacolo in più nella corsa di Stefano Bonaccini verso la segreteria nazionale del Pd. Elly Schlein, ex vicepresidente della Regione Emilia-Romagna, sembra infatti pronta a candidarsi. Almeno così suggerisce un video pubblicato sui suoi social: “Siete tutte e tutti invitati al Monk a Roma, alle 10 di domenica mattina, 4 dicembre. Abbiamo bisogno di vederci con i tanti che si sono fatti sentire, dentro e fuori il Pd. Abbiamo bisogno di confrontarci attorno alla visione di futuro fatta di proposte concrete che vogliamo portare come contributo a questo percorso, abbiamo bisogno di  organizzarci, per costruire insieme una nuova strada che parta da noi, da voi, e che attraversi il Paese per cambiarlo”.

 
 
 
 
 

Dopo aver annunciato la sua decisione di aderire alla Costituente Pd, Schlein dunque sembra pronta a scendere in campo, anche grazie all’appoggio delle aree del partito vicine all’attuale segretario dem Enrico Letta, e dell’area legata a Dario Franceschini.

Sul suo nome, tuttavia, restano perplessità a sinistra, tanto che l’anima più vicina ad Andrea Orlando e a Goffredo Bettini, dopo aver diffuso nei giorni scorsi il nome di Enzo Amendola, ha poi lodato lunedì la candidatura del sindaco di Pesaro Matteo Ricci. Movimenti che fanno da contrappeso alla corsa del governatore dell’Emilia Romagna Stefano Bonaccini, che è già sceso in campo ufficialmente domenica scorsa a Campogalliano, e che ha come primo punto del suo programma di rinnovamento del Pd la nomina di un nuovo gruppo dirigente nazionale.

 
Inviando questo modulo acconsenti al trattamento dei dati secondo le vigenti norme di Privacy e diritto di autore. Per maggiori informazioni vai alla pagina Privacy e Cookie.

Leave a Reply