fbpx
 
 
 

L’Emilia Romagna é una delle regioni italiane più virtuose quando si tratta di innovazione e digitalizzazione. Il futuro delle imprese e di ogni tipo di industria é sempre più digitale, inclusivo ed attento all’ambiente. In Emilia Romagna come nel resto d’Italia. Proprio per questo la regione ha lanciato la sua Agenda Digitale con progetti, iniziative ed eventi che mirano a portare l’Emilia Romagna sul palcoscenico mondiale, un giocatore che può contenere il posto di giganti internazionali.

In questo panorama, realtá come le startup sono fondamentali per lo sviluppo regionale. E, gli ultimi dati di Unioncamere, confermano che l’Emila Romagna é all’avanguardia, anche in temi sensibili come le pari opportunità. Infatti, la regione é quarta in Italia per numero di imprese guidate da donne, che sono ben 143 e questa tipologia di startup si concentra nel settore dei servizi alle imprese come lo sviluppo di software mentre quasi il 5% si occupa del settore del commercio.

 
 
 
 
 

Per promuovere la nascita di queste imprese locali, la regione ha lanciato iniziative e bandi come il contributo di 20 milioni di euro per le piccole e media imprese (PMI) che si dedicano al manifatturiero e alla produzione e che hanno scelto di investire in nuove tecnologie e innovazioni per far fronte sia alla crisi del cambiamento climatico che alla crisi di manodopera. La tecnologia é l’elemento essenziale verso il cambiamento di molte industrie. Una di queste é quella dei giochi online, in particolare dei casinò online. Si tratta di un settore in continua crescita, anche in Emilia Romagna. Grazie alle piattaforme digitali che permettono di giocare via app o con lo smartphone, i giocatori possono divertirsi tra slot machine, tornei di carte e anche la roulette online gratis.

Emilia Romagna innovations

Senza la tecnologia, il settore dei casino online non avrebbe potuto raggiungere il pubblico e i giocatori italiani. E, sempre la tecnologia si sta rivelando essenziale per missioni civili che la regione definisce “impossibili” come il controllo e monitoraggio di ambienti nucleari o paesaggi impervi. In questo caso a guidare il cambiamento é il progetto di ricerca Exadrone sull’Appennino emiliano finanziato dalla regione. Grazie a strumenti controllati da remoto, come i droni, gli esperti e professionisti possono usare strumenti Lidar e sensori per monitorare l’ambiente ed eventuali criticità. In più, grazie all’Accademia di volo, nuove generazioni imparano ad usare i droni per ogni tipo di operazione critica. Nonostante questo progetto sia ancora in fase sperimentale, le sue applicazioni sono fondamentali, soprattutto quando la regione deve far fronte ad eventi climatici drammatici.

Insomma, l’innovazione e la digitalizzazione coinvolgono diverse industrie, da quello dei servizi fino all’intrattenimento passando per le missioni civili. E iniziative regionali come i finanziamenti alle startup sono importanti per promuovere lo sviluppo di nuove realtá nel territorio. Ne sono un esempio le giovani aziende vincitrici del progetto Incredibol! dell’Emilia Romagna. Una di queste é lo studio More Games, un portale per le compagnie che sviluppano videogiochi, e l’azienda Efelidi di Elisa Silvestri a Modena, una bottega tessile artigianale che unisce tradizione come il telaio in legno con l’innovazione come l’ecommerce. Proprio questo sembra essere il segreto dell’innovazione in Emilia Romagna: trovare il giusto equilibrio tra passato e futuro.

 
Anna Budini

Anna Budini

Anna Budini scopre il mondo del giornalismo nel 2004 nella redazione de La Voce di Romagna. Ha poi l'occasione di passare ai settimanali nazionali, inizia così a scrivere per Visto, ma nonostante la firma sul nazionale, scopre che la sua grande passione è la cronaca locale. Dal 2016 ha iniziato a scrivere per il Corriere della Sera di Bologna.

Inviando questo modulo acconsenti al trattamento dei dati secondo le vigenti norme di Privacy e diritto di autore. Per maggiori informazioni vai alla pagina Privacy e Cookie.

Leave a Reply