fbpx
 
 
 

La passione per l’ambiente marino e la difesa ambientale ha avviato una vera e propria sperimentazione a bordo dell’imbarcazione Dai Garbàin, cozzara di stanza a Cesenatico.

 
 
 
 
 

Così durante la pulizia delle cozze, i marinai hanno deciso di non buttare a mare le uova di calamaro, che sarebbero destinate a morire, ma di raccoglierle e di innestarle dentro alla calza di cozze. “Infatti il calamaro – spiegano da Garbàin – depone le uova su tutto ciò che rimane sospeso in acqua. Attraverso questo nostro recupero, sono milioni le uova che vengono salvate”.

cozze e uova di calamari

Le uova si dovrebbero schiudere verso il mese di aprile, infatti in questo periodo andrà analizzata la crescita, ma soprattutto le uova dovranno rimane sospese in acqua.

Una sperimentazione innovativa che potrebbe salvare tante uova per farle poi schiudere. Chapeau!

garbain
 
Anna Budini

Anna Budini

Anna Budini scopre il mondo del giornalismo nel 2004 nella redazione de La Voce di Romagna. Ha poi l'occasione di passare ai settimanali nazionali, inizia così a scrivere per Visto, ma nonostante la firma sul nazionale, scopre che la sua grande passione è la cronaca locale. Dal 2016 ha iniziato a scrivere per il Corriere della Sera di Bologna.

Inviando questo modulo acconsenti al trattamento dei dati secondo le vigenti norme di Privacy e diritto di autore. Per maggiori informazioni vai alla pagina Privacy e Cookie.

Leave a Reply