fbpx
 
 
 

La Procura di Ravenna ha notificato un avviso di conclusione indagine a quattro giovani di Bologna tra i 19 e i 22 anni, tra cui due fratelli, con l’accusa di violenza sessuale di gruppo su una 14enne abusata, lo scorso 7 agosto, in pineta a Milano Marittima.

Quella notte la minore, dopo avere bevuto molto alcol, era entrata in un locale rivierasco assieme a un’amica. È qui che aveva incrociato il gruppo dei bolognesi uscendo poi una prima volta all’esterno per sedersi su una panchina.

 
 
 
 
 

L’amica era riuscita inizialmente ad allontanare i quattro ritenendo le loro avance troppo insistenti. Ma una volta tornata dentro, la 14enne aveva ricevuto la chiamata di uno dei quattro, a cui aveva dato il numero di telefono, il quale le chiedeva di fare due chiacchiere nella vicina pineta.

Però una volta qui, era stata raggiunta anche dagli altri tre e tutti – secondo le verifiche della polizia coordinate dal Pm Angela Scorza – avevano abusato di lei a turno approfittando anche del suo stato dovuto all’alcol.

La minore non aveva parlato subito dell’accaduto: solo ad autunno a scuola aveva trovato il coraggio di confidarsi. Le conseguenti indagini della squadra Mobile ravennate sono partite dal numero di cellulare del primo sospettato per poi allargarsi, anche tramite un suo canale YouTube, alla cerchia di amici e arrivare così agli altri tre indagati. La 14enne nel corso di due incidenti probatori, ha infine riconosciuto i quattro confermando la violenza di gruppo subita.

 
Inviando questo modulo acconsenti al trattamento dei dati secondo le vigenti norme di Privacy e diritto di autore. Per maggiori informazioni vai alla pagina Privacy e Cookie.

Leave a Reply