fbpx
 
 
 

Sabato 21 gennaio è andata in scena nei supermercati di Cesenatico la consueta colletta alimentare organizzata dai Comitati di Zona insieme alle associazioni di volontariato del territorio con la collaborazione del Comune di Cesenatico. Una giornata intera dedicata alla solidarietà a cui la cittadinanza ha risposto presente nonostante il maltempo.

 
 
 
 
 

Sono stati raccolti ben 6487 articoli in totale; 2030 pacchi di pasta e riso, 745 barattoli di passata, 1308  barattoli di legumi, 700 scatolette di tonno, 431 alimenti per neonati, 216 bottiglie di latte, 70 pacchi di zucchetto, 57 confezioni di farina, 140 succhi di frutta, 40 bottiglie di olio, 40 vasetti di marmellata, 28 pacchi di caffè, 200 confezioni di biscotti, 86 merendine, 10 pacchi di cereali, 80 confezioni di fette biscottate e cracker, 19 detersivi, 25 pacchi di carta igienica e scottex, articoli per l’igiene intima di adulti e bambini e frutta fresca.

Il prezioso materiale raccolto è stato donato a cinque associazioni di promozione sociale che operano a Cesenatico: Caritas, Croce Rossa Italiana, I Bambini al primo posto, Tra il cielo e il mare e L’Albero della vita che hanno sede in Cesenatico, le quali distribuiranno i prodotti alimentari raccolti a persone e famiglie indigenti del territorio. Frutta e verdura fresca sono state destinate alla caserma dei vigili del fuoco.

Colletta alimentare

“Non avevamo dubbi ed eravamo certi che Cesenatico avrebbe risposto presente a questa chiamata nonostante tutta la collettività stia vivendo un periodo di tensione economica. La nostra città ha un cuore grande e grazie a giornate come questa possiamo aiutare tante famiglie del territorio”, spiega il sindaco Matteo Gozzoli.

“Ci tengo a ringraziare tutte le persone che hanno reso possibile questa giornata di solidarietà: i comitati di zona, le associazioni di volontariato, i tanti volontari, i gestori dei supermercati e tutti i cittadini che hanno donato qualcosa. Cesenatico, quando fa squadra, vince sempre”, conclude l’assessore Mauro Gasperini.

 
Anna Budini

Anna Budini

Anna Budini scopre il mondo del giornalismo nel 2004 nella redazione de La Voce di Romagna. Ha poi l'occasione di passare ai settimanali nazionali, inizia così a scrivere per Visto, ma nonostante la firma sul nazionale, scopre che la sua grande passione è la cronaca locale. Dal 2016 ha iniziato a scrivere per il Corriere della Sera di Bologna.

Inviando questo modulo acconsenti al trattamento dei dati secondo le vigenti norme di Privacy e diritto di autore. Per maggiori informazioni vai alla pagina Privacy e Cookie.

Leave a Reply