fbpx

Ieri il taglio del nastro con l’assessore Morara e sottofondo musicale del J.J. Vianello Quartetto. Alla consolle Fabio e Davide Bandieri. E la “piaditella” conquista tutti

La frazione di Zadina festeggia il ritorno di un’attività storica: quella del chiosco di piadina di viale dei Pini davanti alla fermata dell’autobus nei pressi del camping di Cesenatico.

Ieri pomeriggio, con il sottofondo musicale curato da J.J. Vianello in quartetto, è andato in scena l’atteso taglio del nastro a cui ha preso parte l’assessore comunale Gaia Morara che ha rimarcato anche l’importanza strategica di un’attività che contribuirà a riqualificare un’intera area (a breve nella frazione dovrebbe essere completato anche l’ultimo tratto della pista ciclo-pedonale).

Il nuovo punto di ristoro – acquistato da Fabio e Davide Bandieri (già noti per essere i gestori del bagno Belvedere – si chiamerà “Chiosco nel bosco” (sottotitolo “Romagna e Sangiovese”) e, secondo l’idea dei titolari, non sarà una semplice piadineria.

Oltre ai rituali piadina, rotoli e crescioni, infatti, nel menù compare anche la “Piaditella”, una prelibata tagliatella al ragù fatta in casa posata su una cialda di piadina per santificare il rito ghiotto “della scarpetta”. Il piatto viene offerto anche nel “Menù del chiosco” che propone, al prezzo popolare di 15 euro, anche un’insalata giardiniera con tagliere di salumi: prosciutto San Daniele 24 mesi, salame Del Vecchio, coppa piacentina, formaggio “scoparolo” e ovviamente un calice di Sangiovese.

Inviando questo modulo acconsenti al trattamento dei dati secondo le vigenti norme di Privacy e diritto di autore. Per maggiori informazioni vai alla pagina Privacy e Cookie.

Leave a Reply