fbpx

Il Bollino Rosa continua ad essere una bella costante di tutto il territorio di Cesenatico con la sosta gratuita dedicata alle donne in gravidanza o partorienti e la Giunta Comunale ne ha approvato l’estensione di validità da 9 a 12 mesi. Un ulteriore aiuto e incentivo per tutte le donne incinte e neomamme che potranno usufruire di questa agevolazione molto utile.  L’iniziativa, partita un paio di anni fa in collaborazione con l’Unione Rubicone e Mare, è ancora valida e molto apprezzata. Il raggio d’azione è estesa visto che è possibile usufruire del bollino anche all’interno dei comuni dell’Unione Rubicone e Mare e dei comuni della Valle del Savio. In questo modo le località in cui è valido il bollino rosa sono: Cesenatico, Savignano sul Rubicone, San Mauro Pascoli, Roncofreddo, Longiano, Gatteo, Gambettola, Borghi, Sogliano sul Rubicone, Cesena, Bagno di Romagna, Mercato Saraceno, Montiano, Sarsina e Verghereto. A Cesenatico il servizio attivo da settembre 2018 ha riscontrato grande consenso fra le cittadine: è stato richiesto da 407 donne in gravidanza o neo mamme, invece al momento son 60 quelle che potranno usufruire di questa estensione e che in queste settimane verranno contattate.

Cos’è il Bollino Rosa

Il Bollino Rosa è un tagliando che serve parcheggiare gratuitamente negli stalli a pagamento e, dove vige la sosta a disco orario, senza limiti di tempo. Un vero e proprio contrassegno che consente la sosta in deroga al tempo del disco orario in tutti i posti auto a tempo e la sosta in deroga al pagamento in tutti i posti auto con tariffa.Il Bollino Rosa viene rilasciato dal Comune di residenza e ha validità di dodici mesi dalla data del rilascio: sta alla richiedente decidere quando iniziare a fruirne, se fin dall’inizio della gravidanza o più a ridosso del parto. Possono infatti richiederlo le donne in stato di gravidanza o coloro che abbiano partorito nei dieci giorni precedenti la richiesta. Al momento della richiesta, presso gli uffici comunali, vanno presentati un documento di identità, il certificato medico che attesti lo stato di gravidanza, oppure la registrazione della nascita del figlio. Il contrassegno ricevuto, non vincolato a una singola targa, può essere utilizzato esclusivamente dalla persona a cui è stato rilasciato, sia che viaggi sull’auto come conducente che come passeggera. Al pari dei pass per la sosta riservati ad altre categorie, quali ad esempio gli invalidi, la Polizia Locale di ogni Comune potrà procedere con i controlli sul corretto utilizzo del “bollino rosa” e, in caso venga accertato l’uso improprio, potrà infliggere contravvenzioni o procedere al ritiro del contrassegno. Nel Comune di Cesenatico viene rilasciato dall’Ufficio Relazioni con il Pubblico.

“Siamo molto felici che le future mamme della nostra comunità apprezzino questa agevolazione in cui crediamo fortemente e che portiamo avanti dal 2018. Come Amministrazione abbiamo a cuore le necessità e i bisogni delle famiglie che, in questo caso specifico, hanno esigenze di mobilità particolari”, le parole del sindaco Matteo Gozzoli.

“Credo questa estensione temporale sia doverosa e possa estendere ulteriormente la mano alle famiglie e in particolar modo alle mamme. Il Bollino Rosa è uno strumento importante che acquista ancora più valore perché messo a sistema con i comuni dell’Unione Rubicone e Mare e con quelli della Valle del Savio”, il commento del vice-sindaco Lorena Fantozzi.

Anna Budini

Anna Budini

Anna Budini scopre il mondo del giornalismo nel 2004 nella redazione de La Voce di Romagna. Ha poi l'occasione di passare ai settimanali nazionali, inizia così a scrivere per Visto, ma nonostante la firma sul nazionale, scopre che la sua grande passione è la cronaca locale. Dal 2016 ha iniziato a scrivere per il Corriere della Sera di Bologna.

Inviando questo modulo acconsenti al trattamento dei dati secondo le vigenti norme di Privacy e diritto di autore. Per maggiori informazioni vai alla pagina Privacy e Cookie.

Leave a Reply