fbpx
 
 

Il Natale di Cesenatico si apre con una brutta notizia, ovvero con gli inqualificabili atti vandalici contro i volontari cattolici dellAssociazione per il Servizio Internazionale. Proprio quelli che, spendendo il loro tempo e le loro risorse, ci regalano ogni anno le “Tende dell’Avsi”, ovvero i caratteristici mercatini solidali la cui finalità è raccogliere fondi da devolvere ai più bisognosi. Insomma, un concentrato di generosità deturpato da qualche idiota senza alcuna sensibilità che, nella notte tra giovedì e venerdì, si è divertito a fare scempio di tutte le coreografie natalizie allestite nelle vetrine dei locali antistanti la sacrestia, annessi alla chiesa arcipretale di San Giacomo.

I vandali – come si evince da un video pubblicato sul sito del Corriere di Romagna – hanno ribaltato i vasi dell’ingresso, scaraventando a terra addobbi e ghirlande, imbrattando le finestre con un lancio di arance, strappando le luminarie e disseminando gli allestimenti natalizi in via Giordano Bruno.

Danni ingenti ma ripristinati, a tempo di record, dai volontari che – in poche ore – hanno rimesso a posto tutto, allestendo nuovamente le scenografie natalizie appena in tempo per la festa dell’Immacolata.

 
 
 
 
 
 
 

Le opere di carità delle “Tende dell’Avsi” – una presenza ormai storica nel Natale di Cesenatico – si concretizzano attraverso la mostra e la vendita di presepi artigianali, stoffe, tessuti e oggetti della tradizione natalizia dei diversi popoli della terra. Il ricavato viene devoluto alle opere di missione, all’adozione a distanza dei bambini bisognosi e al sostegno alle famiglie povere di Cesenatico.

 
Inviando questo modulo acconsenti al trattamento dei dati secondo le vigenti norme di Privacy e diritto di autore. Per maggiori informazioni vai alla pagina Privacy e Cookie.

Leave a Reply