fbpx

Un originale presepe artigianale, creato con le conchiglie di Cesenatico, è esposto in questi giorni in piazza San Pietro a Roma.

L’opera, realizzata da due artiste bolognesi (Patrizia Carata ed Eleonora Bergamaschi), si trova nello scenografico spazio sotto il braccio di sinistra del Colonnato del Bernini, dove 120 presepi provenienti da 22 paesi del mondo (Italia, Croazia, Spagna, San Marino, Ucraina, Irlanda, Slovenia, Ungheria, Polonia, Estonia, Germania, Slovacchia, Repubblica Ceca, Austria, Russia, Stati Uniti, Colombia, Taiwan, Venezuela, Filippine, Guatemala e Paraguay) sono stati disposti uno accanto all’altro come simbolo della fratellanza fra i popoli.

Il presepe, realizzato come detto con le conchiglie di Cesenatico e arricchito con i dettagli all’uncinetto dell’associazione Aemilia Ars, è stato selezionato tra oltre 300 natività giunte quest’anno in Vaticano.

Esposto per la prima volta quattro anni fa nel municipio di Zola Predona, il presepe – che in questi anni è stato arricchito e modificato più volte – resterà esposto in Vaticano fino a domenica 7 gennaio con accesso libero. L’opera, considerando il periodo, si prepara ad essere ammirata da milioni di turisti da tutto il mondo.

Inviando questo modulo acconsenti al trattamento dei dati secondo le vigenti norme di Privacy e diritto di autore. Per maggiori informazioni vai alla pagina Privacy e Cookie.

Leave a Reply