fbpx
 
 
 
 
 
 
 
 

Rischia di concludersi con un processo per “omicidio stradale” il tragico evento dell’8 maggio scorso quando, sulla Trasversale Marecchia, un camionista travolse con il suo mezzo una cicloturista francese in vacanza a Cesenatico assieme al marito.

L’impatto non lasciò scampo alla ciclista 70enne che morì qualche istante dopo tra la disperazione del marito e dei compagni – anche loro francesi – con cui stava pedalando sulle colline riminesi.

Otto mesi dopo quel tragico incidente mortale, il pubblico ministero ha chiesto il rinvio a giudizio per il conducente del camion, un 48enne italiano residente a Rimini, per omicidio stradale. Ora spetterà al giudice decidere se l’indagato dovrà affrontare un processo.

Secondo i rilievi, eseguiti sul posto dalla polizia Municipale di Santarcangelo, la vittima stava pedalando insieme ad altri ciclisti verso via Santa Cristina. Mentre il gruppo stava affrontando una curva a “esse” era sopraggiunto, nello stesso senso di marcia, il camion che aveva urtato la ciclista.

 
 
 
 
 
 
 
 

Sul posto, per i primi soccorsi, arrivarono tempestivamente i mezzi del 118 ma, al loro arrivo, i sanitari non poterono far altro che constare il decesso della donna.

 
Inviando questo modulo acconsenti al trattamento dei dati secondo le vigenti norme di Privacy e diritto di autore. Per maggiori informazioni vai alla pagina Privacy e Cookie.

Leave a Reply