fbpx
 
 

Rischia di creare un “piccolo” disastro ambientale il cantiere del ponte di viale Roma. Le idrovore, infatti, stanno convogliando l’acqua in un tratto chiuso della vena Mazzarini e dunque il livello dell’acqua – che ha già oltrepassato gli argini naturali – sta gradualmente raggiungendo la vegetazione che, da sempre, perimetra l’invaso artificiale.

Una certa quantità di acqua, per la verità, ha già raggiunto diverse piante e poiché si tratta di acqua salata, non appena bagnerà le radici, seccherà inevitabilmente ogni arbusto.

 
 
 
 
 
 
 

Un problema da non sottovalutare perché il verde della vena Mazzarini è una parte coreografica importante e dunque sarebbe un vero peccato veder seccare, per una stupida negligenza, pini e aiuole che dimorano lì da diversi anni.

 
Inviando questo modulo acconsenti al trattamento dei dati secondo le vigenti norme di Privacy e diritto di autore. Per maggiori informazioni vai alla pagina Privacy e Cookie.

Leave a Reply