fbpx
 
 

Un cantiere ultimato a Cesenatico, sul torrente Pisciatello, e due che hanno preso il via nei comuni di Cesena e Longiano, lungo i torrenti Cesuola e Rigossa. 

Dopo l’alluvione del maggio scorso, non si fermano gli interventi per mettere in sicurezza i corsi d’acqua del cesenate: opere fondamentali per la sicurezza idraulica, ma che consentiranno anche la riapertura di tratti di piste ciclabili resi inagibili dall’alluvione. 

Si tratta di lavori finanziati direttamente dalla Regione con risorse proprie e con il ricorso al Fondo europeo per lo sviluppo e la coesione che, per il territorio cesenate, garantisce complessivamente un pacchetto di oltre 1 milione di euro destinato a interventi di difesa del suolo.

 
 
 
 
 
 
 

A Cesenatico, in particolare, è stato sistemato l’argine destro del Pisciatello, tra via Campone Sala e via Canale Bonificazione, un tratto che era stato gravemente danneggiato dall’alluvione dello scorso maggio. Cinquanta mila euro che accelerano la riapertura della pista ciclabile. A Cesena e’ invece cominciata la manutenzione straordinaria del torrente Cesuola con l’obiettivo di ristabilire le corrette condizioni di deflusso nel tratto tra Rio dell’Eremo ed il ponte di San Francesco. Poi nuove opere avviate anche sul torrente Rigossa, a Longiano, per rimuovere la vegetazione caduta nell’alveo. Importo 60 mila euro.

 
Inviando questo modulo acconsenti al trattamento dei dati secondo le vigenti norme di Privacy e diritto di autore. Per maggiori informazioni vai alla pagina Privacy e Cookie.

Leave a Reply