fbpx

Un contest per cercare i nuovi protagonisti della musica da ballo dell’Emilia-Romagna: è l’obiettivo dell’iniziativa promossa da Mirko Casadei, il figlio del ‘Re del liscio’ Raoul, che, dopo aver trasformato nell’ultima edizione del Festival di Sanremo il Teatro Ariston in una grande balera, invita i giovani musicisti a unirsi alla sua Orchestra, in vista dell’edizione 2024 del Balamondo World Music Festival.

Il Premio, intitolato proprio a Raoul Casadei, è rivolto a musicisti e cantanti Under 30, invitati a interpretare un brano delle Edizioni Casadei Simpatia, tra quelli che verranno comunicati dopo aver effettuato l’iscrizione.

Chi passerà la prima selezione, fatta online, verrà invitato a esibirsi di fronte a una giuria di addetti ai lavori, presieduta da Mirko Casadei. Sarà possibile portare anche un brano inedito. Gli aspiranti dovranno inviare entro il 15 aprile un video, anche amatoriale, della loro performance: sul sito www.balamondo.it le informazioni e il modulo per iscriversi. I vincitori, oltre al Premio Casadei, si aggiudicheranno un contratto artistico per suonare con l’Orchestra Casadei all’interno del Balamondo World Music Festival, che si terrà a luglio e agosto in Romagna, dove, come ogni anno nel festival ideato da Raoul e adesso diretto da Mirko, la tradizione del liscio incontra differenti linguaggi musicali.

“Quelli che cerchiamo – dice Mirko Casadei – sono giovani artisti capaci d restituire l’atmosfera della tradizione culturale della Romagna, aggiornandola, facendola vivere nel presente. Il premio riprende una iniziativa simile che Raoul volle molti anni fa, grazie alla quale sono emersi musicisti allora agli esordi, che poi sono diventati protagonisti della musica italiana. Come Roberto Pagani, che, dopo essere stato nell’Orchestra Casadei, fa parte adesso del gruppo di Claudio Baglioni”.

Inviando questo modulo acconsenti al trattamento dei dati secondo le vigenti norme di Privacy e diritto di autore. Per maggiori informazioni vai alla pagina Privacy e Cookie.

Leave a Reply