La polemica a poche ore dall’arrivo del segretario Pd a Cesenatico

“La classe non è acqua. O c’è o non c’è. E Nicola Zingaretti proprio non ne è dotato. Attacca Lucia Borgonzoni utilizzando i termini del più vetero pregiudizio contro le donne, attribuendo a Matteo Salvini quelli che, al contrario, sono i suoi arretrati stereotipi. Tipico del Pd: strumentalizzare le politiche di genere, ma poi, per tutelare davvero le donne, deve intervenire la Lega. Per non parlare di Stefano Bonaccini, affetto dalla medesima sindrome, che ben si coniuga con certe sue immagini circolate di recente, dove si esalta l’indole da bulletto palestrato. Caro Zingaretti, non c’è storia. Salvini ha scelto Lucia Borgonzoni perché è donna, perché è intelligente, perché è una leader nata. Una leader che è orgogliosa di identificarsi con la Lega e non ha timori a mostrarsi come è. Non altrettanto si può dire di Bonaccini che ha nascosto fino all’ultimo il simbolo Pd perché considerato perdente e ha diffidato gli esponenti dell’attuale Governo e della classe dirigente del Pd a presentarsi in Emilia e Romagna se non in modo dimesso e senza fanfare. Per non dire di Zingaretti, che ha annunciato in piena campagna elettorale di voler sciogliere il Pd. Evidentemente un soggetto politico considerato ormai obsoleto, impopolare e senza argomenti dai suoi stessi massimi dirigenti. Ci chiediamo quindi perché gli elettori dovrebbero votare scientemente un partito ormai in rottamazione e un candidato che ha speso tutta la sua carriera politica in quel partito dato per spacciato. Il vero problema, caro Zingaretti, è che il Pd cambia sigla ma non sa rinnovarsi. Non avete il contatto con la società e con la gente. Non date risposte perché ideologicamente incapaci di affrontare le emergenze che il paese sta affrontando. Non sapete fare altro che insultare, demonizzare e disinformare. E così non si va molto lontano”.

Lo afferma il deputato Jacopo Morrone, segretario della Lega Romagna, replicando alle dichiarazioni di Zingaretti, a poche ore dall’arrivo del segretario Pd a Cesenatico (clicca qui per foto e articolo del comizio di Zangaretti).

 
 
 
 
Please follow and like us:
Follow by Email
Facebook
Twitter
Anna Budini

Anna Budini

Anna Budini scopre il mondo del giornalismo nel 2004 nella redazione de La Voce di Romagna. Ha poi l'occasione di passare ai settimanali nazionali, inizia così a scrivere per Visto, ma nonostante la firma sul nazionale, scopre che la sua grande passione è la cronaca locale. Dal 2016 ha iniziato a scrivere per il Corriere della Sera di Bologna.

Lascia un commento