Regionali: gli exit pool e le proiezioni. E’ il momento della verità per l’Emilia Romagna (clicca qui per le affluenze). Sette i candidati alla presidenza della Regione in queste elezioni del 2020, ma la sfida vera si riduce a due nomi: Stefano Bonaccini, presidente uscente ed esponente della coalizione di centrosinistra, contro Lucia Borgonzoni, leghista sostenuta dal centrodestra.

La storica “regione rossa”, dal 1970 sempre governata dal Partito Comunista italiano e dai suoi eredi, per la prima volta potrebbe essere conquistata dalla coalizione di centrodestra, come hanno mostrato i sondaggi pubblicati fino alle scorse settimane e che segnalavano un distacco minimo tra le coalizioni.

Gli exit poll danno Stefano Bonaccini vincitore delle elezioni con una forbice tra 47-51% , mentre Lucia Borgonzoni con una percentuale tra il 44-48%, grande distacco per Simone Benini che si ferma tra 2-5%.

Le proiezioni flash danno Stefano Bonaccini in testa tra 48,6-52,6% e la Borgonzoni tra 40-44%. Le prime proiezioni “più solide” danno Bonaccini al 48,2%, la Borgonzoni al 45,9%, Benini (M5S) al 4,3% e Laura Bergamini (partito comunista) allo 0,7%. (Fonte dati: CONSORZIO OPINIO ITALIA PER RAI).

Il Partito Democratico al 31,2%, davanti alla Lega al 31%. Sono i dati di lista che emergono dalla prima proiezione di Swg per la7. Fratelli d’Italia viene dato all’8,3%, Forza Italia al 2,7%.

 
 

Recent Posts / View All Posts

La rivoluzione può attendere

| Il Graffio, News, Speciale elezioni regionali | No Comments
Elezioni Regionali, riflessioni "a caldo" Nessuna rivoluzione. Trionfa ancora la sinistra, come avviene ormai puntualmente…
elezioni urne

Regionali: i risultati

| News, Speciale elezioni regionali | No Comments
Regionali: i risultati. L'Emilia Romagna rimane fedele alla sua bandiera politica e la roccaforte del…
Please follow and like us:
Anna Budini

Anna Budini

Anna Budini scopre il mondo del giornalismo nel 2004 nella redazione de La Voce di Romagna. Ha poi l'occasione di passare ai settimanali nazionali, inizia così a scrivere per Visto, ma nonostante la firma sul nazionale, scopre che la sua grande passione è la cronaca locale. Dal 2016 ha iniziato a scrivere per il Corriere della Sera di Bologna.

Lascia un commento