Nella notte il Ministero dell’Interno ha fatto chiarezza, dirimendo una delle questioni più controverse contenute nel decreto governativo  del 22 marzo 2020. Immediatamente i sindaci di Gatteo, Gianluca Vincenzi, il sindaco di San Mauro Pascoli, Luciana Garbuglia, e il sindaco di Cesenatico, Matteo Gozzoli, hanno precisato e informato i cittadini.

Il problema era evidente e, in particolare, si riferiva alla gestione della spesa all’Iper Rubicone, supermercato presente nel comune di Savignano sul Rubicone, un problema sollevato sulle pagine di Living Cesenatico nella giornata di ieri. Il caso emblematico a Gatteo Mare: al Conad di via Martini, quello vicino alla vecchia Statale, ogni giorno, si ammassano decine di persone che, in fila indiana, mantenendo a fatica il metro di ordinanza, attendono pazientemente (a volte per ore) sul marciapiede il loro turno per fare la spesa. Il paradosso è che, a duecento metri di distanza in linea d’aria, l’Iper Rubicone – rimasto aperto, come noto, solo per la parte dell’alimentare – è completamente deserto. Un paradosso con evidenti ripercussioni anche per la salute pubblica.

Al momento la circolare del Ministero dell’Interno deve essere ancora pubblicata in Gazzetta Ufficiale, ma parla chiaro: “É vietato spostarsi dal Comune in cui le persone si trovano tranne che per comprovate esigenze lavorative, di assoluta urgenza ovvero per motivi di salute. Chi si sposta per lavoro può rientrare alla sua abitazione e chi deve andare a fare la spesa può uscire dal Comune di residenza nel caso in cui il punto vendita sia più vicino e accessibile alla propria abitazione”.

Il sindaco di Cesenatico Matteo Gozzoli spiega: “Viste le tante richieste arrivate, coloro che risiedono nelle frazioni vicine all’Iper Rubicone potranno recarsi all’Iper Rubicone a fare la spesa. Esempio Villamarina, Valverde, Sala che sono di fatto più vicine all’Iper rispetto ad altri supermercati”. Sulla stessa lunghezza d’onda le parole del sindaco di Gatteo, Gianluca Vincenzi: “Secondo la nuova circolare i cittadini devono recarsi a fare la spesa nel punto vendita più vicino alla loro abitazione, facendo in questo modo il tragitto più corto. Quindi se un cittadino di Gatteo Mare si trova a 400 metri dall’Iper, anche se fuori Comune, e a un chilometro da un altro supermercato all’interno del proprio Comune di residenza, può recarsi a fare la spesa nel supermercato più vicino anche se fuori Comune”.

 
 
Please follow and like us:
Follow by Email
Facebook
Twitter
Anna Budini

Anna Budini

Anna Budini scopre il mondo del giornalismo nel 2004 nella redazione de La Voce di Romagna. Ha poi l'occasione di passare ai settimanali nazionali, inizia così a scrivere per Visto, ma nonostante la firma sul nazionale, scopre che la sua grande passione è la cronaca locale. Dal 2016 ha iniziato a scrivere per il Corriere della Sera di Bologna.

Lascia un commento