La maxi-multa da 5 milioni di euro comminata a Poste Italiane dall’Antitrust non è passata inosservata a Cesenatico. Anche dalla nostra città, infatti, attraverso le associazioni provinciali dei consumatori, sono partiti diversi esposti che segnalavano anomalie sospette nella consegna delle raccomandate.

In particolare, come evidenziato anche in un recente articolo di Living, molti cittadini riferivano che il postino (in particolare uno), anziché suonare al citofono per consegnare a mano la raccomandata, lasciasse direttamente l’avviso di giacenza nella buchetta delle lettere, scaricando dunque sul destinatario l’onere di perdere tempo e denaro per andare a recuperare quella corrispondenza.

L’anomalia – come detto – era emersa anche a Cesenatico dove, durante i mesi estivi, si sono registrate file sempre più lunghe agli sportelli postali. Una situazione intollerabile in tempi “normali”, figuriamoci nell’era della pandemia, dove il ricorso massiccio agli sportelli pubblici, per ragioni sanitarie, dovrebbe essere disincentivato.

A Cesenatico, in particolare, diversi consumatori avevano riferito di ricevere sistematicamente avvisi di giacenza per raccomandate che riportavano giorni e orari in cui i destinatari erano presenti in casa. Emblematico il caso di un invalido a cui è capitata la stessa disavventura malgrado, per ragioni fisiche, non fosse in grado di allontanarsi dal suo domicilio.

L’Autorità Antitrust, mettendo in fila diverse segnalazioni (almeno 2500 negli ultimi due anni), è riuscita a misurare questo fenomeno e a ricostruire, acquisendo documenti interni della società, il fatto che i suoi dirigenti fossero ben consapevoli del disservizio. Per questo motivo ha comminato all’azienda una multa da 5 milioni di euro, la massima applicabile, per condotta commerciale scorretta.

Il postino – prescrive il contratto di Poste Italiane – è infatti sempre obbligato a fare almeno un tentativo per fare la consegna a domicilio e può lasciare l’avviso solo se non risponde nessuno.

Sostieni livingcesenatico con una piccola donazione!

 
 
 
 
 
 
Please follow and like us:

Lascia un commento