Davide Cassani consegna la bicicletta con cui Pantani ha vinto due tappe del tour de France 2000 nel fortino dello spazio Pantani. Una giornata importante e simbolica perché oggi il Pirata di Cesenatico avrebbe compiuto 51 anni. A celebrare questo importante evento c’era ovviamente Cassani e mamma Tonina. Presenti inoltre gli imprenditori della cordata, l’Assessore Morara e il Sindaco di Cesenatico Matteo Gozzoli.

La bicicletta fa parte dei beni che erano in dotazione alla Marcatone Uno e che sono andati all’asta. Asta che si è aggiudicata per 66.000 euro una cordata guidata dal ct Cassani con l’intento di donarla fin da subito alla città natale di Marco Pantani.

   

 
 

Presenti gli imprenditori che hanno acquistato all’asta la bicicletta di Pantani. Grande emozione da parte di tutti i presenti.

Dichiarazione del Sindaco Matteo Gozzoli:

“Oggi è una giornata molto importante per la città di Cesenatico e non solo anche per tutti gli appassionati di ciclismo e i fan di Marco Pantani. Nel giorno del suo 51esimo compleanno ritorna a Cesenatico , a casa sua, nello spazio Pantani con la sua famiglia presente, Tonina e Paolo, un cimelio importate, non una bicicletta normale ma quella con cui Pantani ha vinto le ultime due tappe del Tour de France, battendo un mostro sacro come Lance Amstrong. Un pezzo importante della storia dello sport. Ringrazio di cuore Cassani e tutti gli sponsor privati che si sono attivati per partecipare a quest’asta. Questo ha fatto in modo che un cimelio così di valore non andasse a qualche privato, ma fosse donato alla città affinché che tutti possano visitare lo spazio Pantani e vedere questa bicicletta”.

Sostieni livingcesenatico con una piccola donazione!

 
 
Anna Budini

Anna Budini

Anna Budini scopre il mondo del giornalismo nel 2004 nella redazione de La Voce di Romagna. Ha poi l'occasione di passare ai settimanali nazionali, inizia così a scrivere per Visto, ma nonostante la firma sul nazionale, scopre che la sua grande passione è la cronaca locale. Dal 2016 ha iniziato a scrivere per il Corriere della Sera di Bologna.

Leave a Reply