La digitalizzazione sempre più diffusa e marcata e l’importanza ormai vitale che ha internet nella vita di tutti i giorni hanno portato rivoluzioni in praticamente tutti i settori dell’economia, dalla moda al mondo del lavoro passando anche per i generi alimentari. Affermazioni che sono valse ancora di più in un periodo particolare come quello della pandemia e della conseguente quarantena. Ecco quindi qualche esempio di comparti che hanno risentito positivamente dell’avvento del web.

La moda

Con un mercato che vale ben 97 miliardi di euro, il mercato del fashion made in Italy è sicuramente uno dei fiori all’occhiello della produzione nostrana, che però non è stato esente dai danni prodotti dal lockdown con una perdita stimata per il 2020 di almeno il 50% degli incassi. Eppure, questo settore sta riuscendo a tenersi in piedi e continuerà a farlo grazie ai buoni risultati dell’e-commerce, con vendite online che sono aumentate del 20% e non sembrano aver intenzione di fermarsi. Gli stessi marchi di moda più famosa continuano ad attrezzarsi con nuove strategie che puntano al digitale e all’internazionalizzazione, in un mondo ormai interconnesso in cui proporre i prodotti sul web è diventato di vitale importanza.

Il gambling

I siti di scommesse e casinò online continuano a spopolare dopo un 2019 più che positivo, in cui gli utenti di queste piattaforme hanno complessivamente speso ben 831,4 milioni di euro, con una crescita del 17,1% rispetto ai 710 milioni dell’anno precedente. Cresce ovviamente anche il numero di persone che decide di cimentarsi con il gambling online, con giochi come la roulette proposta su leovegas che attirano una quantità sempre più alta di nuovi utenti che hanno voglia di tentare la fortuna dal proprio smartphone, tablet o pc, trovandosi in un casinò semplicemente aprendo il browser.

Elettronica

Come potevano mancare i device come smartphone, tablet e pc nel settore dell’e-commerce? È proprio grazie a questi dispositivi che si può accedere agli acquisti online, motivo per cui le loro stesse vendite continuano a viaggiare su ritmi elevati: tra questi si registra anche e soprattutto un boom nella compravendita di tablet, con un’impennata che ha fatto registrare 11,9 milioni di pezzi consegnati nel secondo trimestre del 2020 in Europa, Medio Oriente e Africa. Comanda la classifica dei marchi più venduti Samsung, che detronizza Apple; al terzo posto invece c’è Huawei.

 
 
 

Food

Inutile parlare del boom di app di delivery e spesa online, che hanno aumentato in maniera impressionante la portata soprattutto durante la quarantena. Il settore detto food&grocery ha conosciuto infatti un gran numero di nuovi utenti che si sono avvicinati per la prima volta a questo tipo di servizio, oltre a uno zoccolo duro ancor più radicato. Bene anche i ristoranti, che possono beneficiare dei portali ormai autorevoli su cui i clienti li recensiscono.

Mercato del Lavoro

In campo lavorativo sempre più aziende scoprono lo smart working, possibile solo grazie a una digitalizzazione diffusa e che adesso è entrato a far parte stabilmente della vita di tutti i giorni, anche dopo la quarantena: due imprese su tre stanno infatti scegliendo di mantenere questo regime all’interno del proprio organico, visti i vantaggi organizzativi sia per il datore di lavoro che per il lavoratore.

In sintesi, è evidente come il web porti benefici praticamente ad ogni settore della vita moderna; per questo nel prossimo futuro è lecito aspettarsi un’attenzione sempre più marcata in tutti i campi sulla digitalizzazione e sull’utilizzo di internet.

Sostieni livingcesenatico con una piccola donazione!

 
 
Anna Budini

Anna Budini

Anna Budini scopre il mondo del giornalismo nel 2004 nella redazione de La Voce di Romagna. Ha poi l'occasione di passare ai settimanali nazionali, inizia così a scrivere per Visto, ma nonostante la firma sul nazionale, scopre che la sua grande passione è la cronaca locale. Dal 2016 ha iniziato a scrivere per il Corriere della Sera di Bologna.

Leave a Reply