626319_960_720.jpg <<< PHOTO

La stagione estiva sta per cominciare, portando con sé giornate di mare, relax e serate di eventi e divertimento, soprattutto in Riviera. La Romagna è infatti da sempre il simbolo dell’estate per milioni di italiani, e non solo; perché più economica rispetto ad altre località balneari divenute negli anni molto glamour e, aspetto da non sottovalutare, perché rimane ancora a misura di famiglie. Il mare non sarà infatti quello della Sardegna o della Liguria, ma i servizi offerti rendono la Riviera Adriatica una meta particolarmente gettonata e ancora prediletta da molti.

Le cose da fare in Emilia Romagna durante l’estate sono innumerevoli e non coinvolgono soltanto le città sulla costa: tra rassegne cinematografiche a Bologna, eventi folkloristici come la Notte delle Streghe a San Giovanni Marignano, iniziative varie nei borghi medioevali e, naturalmente, il clou della stagione estiva, ovvero il Molo Street Parade di Rimini, che porta ogni anno sulla zona circa 200mila persone e trasforma il molo della città in una vera e propria discoteca a cielo aperto.

 
 
 
 
 
 
 
 
 

E sebbene proprio Rimini, insieme a Riccione, rappresenti la località simbolo dell’estate in Emilia Romagna, sono in realtà sempre di più i turisti che prediligono altri luoghi balneari della regione, magari alla ricerca di un po’ più di calma e relax. Pensiamo ad esempio a Cattolica, tra le mete preferite anche dagli umbri perché situata proprio vicino alle colline marchigiane tre chilometri di spiaggia finissima e forse la porzione di mare più pulita e cristallina di tutta la Riviera; non mancano inoltre le sagre e le manifestazioni, oltre ai numerosi luoghi di interesse culturale da visitare. E poi Cesenatico, che con la sua posizione privilegiata tra Rimini e Ravenna rappresenta una scelta logisticamente adeguata per quanti desiderano spostarsi tra una località e l’altra; pure in questo caso non mancano gli eventi anche per i più giovani e non mancano certamente le cose da fare e vedere: pensiamo al caratteristico port-canale progettato da Leonardo Da Vinci, il grattacielo sul Lungomare e poi i diversi musei, compreso naturalmente quello marino. Simbolo della Riviera sono indubbiamente le notti all’insegna del divertimento e della festa; anche in questo caso una cittadina come Bellaria non ha nulla da invidiare a Rimini e Riccione.

divertimento e sport

Ma, come abbiamo detto, la regione non è soltanto luogo di discoteche e balli sulla spiaggia a notte fonda. Non tutti lo sanno, ma nel 1946 il Castello di Guiglia ospitò un casinò che rimase aperto all’incirca tre settimane. Ad oggi non esistono più casinò in Romagna, ma per chi ama questo genere di passatempi è possibile frequentare le numerose sale giochi presenti nella Riviera o sfruttare le connessioni ad internet per collegarsi alle diverse piattaforme online che mettono a disposizione l’esperienza di gioco di una vera e propria sala: è sufficiente conoscere le regole del Texas Hold’em, ad esempio, per accedere a un tavolo virtuale e sentirsi come James Bond in Casino Royale, tra puntate, bui, flop e tutto ciò che bisogna conoscere per dilettarsi con la variante più famosa del poker, anche in vacanza, utilizzando le possibilità offerte dal web.

spiaggia rimini

Sono innumerevoli i modi in cui ci si può divertire in questa porzione di terra Adriatica, pur riuscendo allo stesso tempo a rilassarsi e godersi le giornate di tintarella in spiaggia, sdraiati sotto l’ombrellone in uno dei numerosi bagni e lidi che popolano i 120 chilometri di litorale. Le spiagge iniziano infatti dal Delta del Po e si spingono fino agli Appennini delle Marche: è possibile optare per quelle attrezzate, che rappresentano appunto il simbolo della Riviera, ma non manca certo l’opportunità di recarsi in zone più isolate e deserte, rimaste un po’ più incontaminate. Pensiamo al Lido di Volano, ma anche quelli ferraresi, e poi il Lido delle Nazioni, quello di Pomposa e degli Scacchi; fino a spingersi ovviamente per la rinomata Marina di Ravenna (immancabile per chi decide di trascorrere una vacanza qui una visita al parco divertimenti Mirabilandia). Insomma, tantissime possibilità che accolgono i gusti di ogni tipologia di turista.

 

Leave a Reply