fbpx
 
 
 

La digitalizzazione nel mondo sta vivendo una fase di sviluppo costante. Per il nostro paese, nonostante non sia tra i più avanzati sotto questo punto di vista in Europa, vale lo stesso identico discorso. Per questo motivo ogni anno, nei periodi di prenotazioni delle vacanze e di shopping sfrenato, vede girare sempre meno soldi in contanti. Ormai il pagamento digitale prevale su quello fisico, anche perché molto più comodo e veloce. Grazie agli strumenti odierni c’è la possibilità di entrare in un negozio, in un lido o di ordinare uno spritz pagando in maniera rapida presso gli esercizi dotati di POS, ossia il terminale che accetta i nostri pagamenti con carte di credito o debito. Le vacanze estive, visto che è stato periodo fino a pochissimo tempo fa, per esempio si possono portare avanti anche così. Persino le attività di svago possono essere effettuate in questa maniera. Tra le possibilità di divertimento ad esempio, rientrano i casinò online, per i quali tutti i metodi di pagamento sopraccitati, e quelli che vedremo a breve, possono essere utilizzati sia per giocare sia per ottenere promozioni durante l’esperienza di gioco. Tra questi c’è il codice promo Betflag che permette di ricevere una somma iniziale per giocare al portale dell’operatore al momento dell’iscrizione. Infine, anche diverse tappe marittime e montane italiane stanno mettendosi alla pari con i tempi. Un esempio pratico in questo senso è Cesenatico, una delle località balneari dell’Emilia Romagna più apprezzate dai turisti e con una tradizione non di certo banale. Cesenatico è il classico luogo perfetto per ogni tipo di vacanza e non è esente dal fatto che per tutti i suoi aspetti è possibile accedervi tramite i metodi di pagamento digitali.

 
 
 
 
 
 
 

Le carte fisiche

Tra i pagamenti digitali più utilizzati rientrano senza ombra di dubbio le carte di credito fisiche, ovvero delle tessere di plastica caratterizzate da una banda magnetica e da microchip. La loro funzione è quella di pagare per via elettronica. Sulla parte anteriore della tessera vengono riportati i dati identificativi del titolare, il numero della carta e la sua scadenza, mentre sulla parte posteriore si trova il codice di controllo CVV2 costituito da tre cifre. Il suddetto codice ha lo scopo di garantire sicurezza a colui che possiede la carta. Quest’ultima permette di effettuare pagamenti online presso tutti gli esercizi dotati di POS, ma consente anche di prelevare i soldi in contanti da uno sportello ATM. La carta di credito è generalmente collegata ad un conto corrente, inoltre ad essa è legata una spesa massima mensile o giornaliera che il proprietario può raggiungere. Le somme di denaro che vengono spese o prelevate, di norma, vengono addebitate non oltre i 30 giorni. Per quanto concerne gli acquisti presso un negozio fisico, basterà identificarsi attraverso l’inserimento del PIN al momento della transazione e, al massimo, mediante un documento. In alcuni casi, disponendo di una carta Contactless, non è necessario neanche inserire il PIN se la spesa è al di sotto dei 25 euro. Per gli acquisti online, invece, è richiesta la compilazione di tutti i dati identificativi della carta. 

pagamenti digitali

Il portafoglio digitale

Un’alternativa alle carte fisiche sono i portafogli digitali. Questi ultimi, sempre più diffusi anche in Italia, consentono di effettuare dei pagamenti online o in luoghi fisici attraverso dispositivi elettronici o una semplice app. Questo tipo di strumento, insomma, consente di mantenere al sicuro e di memorizzare i numeri delle carte di credito, di debito, di prepagate o di conti bancari e di effettuare operazioni senza utilizzare le carte materialmente. Anche in questo caso, lo scopo è quello di portare avanti pagamenti in modo sicuro, rapido e semplice. Per disporre di un portafoglio digitale, non occorre far altro che creare un account gratuito inserendo il proprio indirizzo e-mail. Una volta terminata questa fase, l’utente può effettuare pagamenti senza il bisogno di condividere i propri dati personali. Per ultimare la transazione, infatti, gli basterà inserire l’e-mail collegata al proprio account e la password. La versione mobile sotto questo punto di vista è senza ombra di dubbio quella più utilizzata, non a caso esistono applicazioni in grado di gestire il trasferimento di denaro mediante l’utilizzo del cellulare. 

I portali di pagamento: PayPal

Tra i sistemi di pagamento più utilizzati sul web ci sono anche portali come PayPal, con il quale, ad esempio, il consumatore ha la possibilità di acquistare beni, ricevere denaro ed effettuare pagamenti in totale sicurezza, senza la necessità di svelare il numero di carta di credito. Il primo passo da fare per utilizzare portali di pagamento come PayPal è quello di aprire un conto registrandosi. A questo punto, occorre collegare al proprio conto una carta o un conto bancario, da usare come fondo dal quale verrà prelevato il denaro al termine di ogni transazione.

 

 
Inviando questo modulo acconsenti al trattamento dei dati secondo le vigenti norme di Privacy e diritto di autore. Per maggiori informazioni vai alla pagina Privacy e Cookie.

Leave a Reply