fbpx

Sarà una domenica di duro lavoro per molte attività di Cesenatico pesantemente colpite, soprattutto sul lungomare di Valverde e Villamarina, dalle eccezionali condizioni meteo che, per tutta la giornata di ieri, hanno tenuto in apprensione l’intera comunità.

A causa della pioggia battente e del vento forte (le raffiche hanno raggiunto i 110km/h) il mare, in diversi punti, è entrato su viale Carducci allagando cantine e negozi. E’ stato immediatamente interdetto il traffico tra Viale Zara e Via Dante ed i Vigili del Fuoco hanno lavorato per tutta la giornata per gestire situazioni critiche legate, in particolare, a tetti divelti ed alberi caduti.

Nelle ore più critiche, il sindaco di Cesenatico, attraverso i suoi social, ha raccomandato alla popolazione di uscire du casa “solo in caso di estrema necessità”.

Per diverse ore, ma anche per tutta la scorsa notte, Polizia Locale, Protezione Civile e Radio Soccorso Cesenatico e Cesenatico Servizi (con sei operai) si sono messi al lavoro per gestire l’emergenza. A dare manforte, durante la giornata, è arrivata a Cesenatico anche un gruppo di volontari della protezione civile provinciale.

Quella di ieri doveva essere la giornata dei grandi eventi sportivi sulla riviera romagnola e invece, a causa del maltempo, sia il Memorial Pantani che l’Ironman nella vicina Cervia sono stati annullati.

Nel territorio comunale sono state diverse decine le segnalazioni per alberi caduti e danni ad edifici anche se lievi. I danni più importanti riguardano la copertura del tetto dell’Universitá a Ponente dove, per diverse ore, sono intervenuti i vigili del fuoco.

Ma le maggiori criticità sono state registrate sulle spiagge dove l’acqua è arrivata in molti punti fino agli stabilimenti balneari. Il vento, in particolare, ha spazzato via ombrelloni e lettini e, in alcuni tratti dell’arenile, l’acqua ha inondato gli stabilimenti balneari.

La zona che ha registrato i danni più rilevanti, come detto, è stata Valverde e il lungomare di Villamarina dove sono state chiuse al traffico per allagamento diverse strade (incluso il lungomare). Gli operai di Cesenatico Servizi e la Polizia Locale hanno chiuso e transennato vari punti.

Per fortuna, il maltempo – già nel tardo pomeriggio – si è gradualmente attenuato e, attorno alle 21,30, sono state riaperte le Porte Vinciane.

In serata, tuttavia, essendoci ancora numerose alberature danneggiate e permanendo la situazione di allerta meteo, il sindaco Gozzoli ha interdetta alla cittadinanza l’entrata nei parchi di Levante, Ponente e nella pineta di Zadina.

Oggi il primo cittadino, dopo un ultimo sopralluogo, invierà il primo report alla Regione indicando i danni registrati su tutto il territorio comunale.

Inviando questo modulo acconsenti al trattamento dei dati secondo le vigenti norme di Privacy e diritto di autore. Per maggiori informazioni vai alla pagina Privacy e Cookie.

Leave a Reply