Il sindaco Matteo Gozzoli, nella diretta quotidiana, ha annunciato che: “ci sono 4 positivi in più. Una donna di 82 anni al Bufalini, una di 71 anni, un uomo di 52 anni e una donna di 43 anni”. La conta delle persone contagiate dall’8 marzo è salita a 20 di cui 15 in in isolamento a casa, 3 ricoverati e una in terapia intensiva. L’ultimo è il paziente zero che è guarito.

“A livello provinciale – prosegue il primo cittadino – c’è un incremento: sono 556 i casi nella nostra provincia. Resta il periodo di attenzione, non ci sono picchi, ma la situazione pare in via di assestamento. Speriamo in un decremento nei prossimi giorni”.

Sul nuovo decreto legge del 25 marzo

“La cosa che mi preme dire è il fatto che il mancato rispetto delle misure in vigore non è più limitato a denuncia. Da oggi è soggetto a una multa da 400 a 3000 euro”.

Sull’ordinanza regionale

“Bagni al mare e le pertinenze sono chiuse, si dà la possibilità ai proprietari delle strutture balneari di accedervi solo per controlli e lavori. L’ordinanza è estesa anche ai titolari dei campeggi. Gli alberghi non sono strutture sospese, lo ricordiamo”.

+++ LEGGI QUI L’INTERVISTA AL PAZIENTE NUMERO 14+++

Sul punto di primo intervento in ospedale h12

“Si tratta di una misura emergenziale legata al bisogno di potenziare i servizi al Bufalini che è in prima linea. Negli orari serali resta ambulanza e automedica che quindi restano h24. Al Bufalini interi reparti sono stati riorganizzati e ogni tassello della struttura sanitaria deve dare il suo contributo”.

Il sindaco poi ha fatto un altro appello. Ha esortato a non aggredire verbalmente chi passeggia o chi è in luogo pubblico. “Chiamate le forze dell’ordine al massimo” ha esortato.

 
 
Please follow and like us:
Follow by Email
Facebook
Twitter
Alessandro Mazza

Alessandro Mazza

Mi piace farmi gli affaracci vostri!

Lascia un commento